Panini morbidi al latte, senza glassatura, con lievito di Birra

In questo esperimento, ricetta, proviamo a fare dei panini morbidi al latte. Avremo bisogno di 150 cl di Latte, 5 cl di Olio di Oliva, 5 gr di Lievito di Birra, 300 grammi di Farina per Pizza o Pane, 3 grammi di Sale, 10 grammi di Zucchero.

Riepilogo Ingredienti

  • 150 cl di Latte
  • 300 gr di Farina per Pane o Pizza, oppure Manitoba
  • 5 gr di Lievito di Birra Fresco
  • 5 cl di Olio di Oliva Extravergine, oppure Burro
  • 3 gr di Sale
  • 10 gr di Zucchero

Per creare l’impasto di questa ricetta, ho utilizzato la Macchina del Pane come impastatrice, ma si può anche fare a mano, oppure con una Planetaria.

Nel caso usaste la Macchina del Pane, per ottenere un risultato migliore è bene guardare le istruzioni della propria Macchina del Pane per l’inserimento in ordine degli ingrendienti, liquidi e solidi. E’ inoltre importante ricordarsi che il sale è un germicida/battericida, ed uccide i lieviti, quindi non va messo subito a contatto con i Lieviti Naturali. Il Lievito di Birra è un Lievito Naturale.

Lo Zucchero al contrario piace molto ai Lieviti Naturali e ad altri batteri, ma per non avere una Lievitazione troppo rapida, comunque è meglio non metterlo anche questo subito a contatto con il Lievito.

L’impasto che ho preparato con questa ricetta, è un impasto veloce con Lievito di Birra, e questo significa che non vi è stata una fase di maturazione lunga. Poi farò la stessa ricetta ed esperimento con della Pasta Madre, con Maturazione e Lievitazione lunghe. Questa ricetta si fa in pochissime ore.

Nella mia Macchina del Pane, inserisco gli ingredienti in questo ordine:

Tutto il latte e tutto l’Olio, e il Sale. Poi aggiungo sopra il latte, 2 terzi della Farina, spolvero la metà dello zucchero, aggiungo sbriciolato e ben distribuito il Lievito di Birra Fresco, quindi aggiungo il rimanente della Farina, il rimante di Zucchero.

Avvio l’impasto una prima volta per 24 minuti, dopo una prima impastatura, reinserisco impasto e lievitazione/maturazione assistita, questa funzione della Macchina del Pane, farà stare l’impasto ad una temperatura particolare, che piace ai Lieviti. Questa seconda operazione durerà 1 ora e 24 circa, e l’impasto alla fine dovrebbe essere già lievitato, ma lo lasceremo stare per un paio di ore prima di tirarlo fuori dal cestello.

Dopo questa prima lievitazione di 2 ore circa, lo tiriamo fuori, gli facciamo delle pieghe, e quindi lo lasciamo lievitare ripostare un altro paio di ore.

A questo punto dividiamo l’impasto in panini del peso che desideriamo e nella forma che desideriamo, quindi li posizioniamo già sulla carta forno o sul tegame da inserire nel forno.

La posizione e la temperatura influiranno notevolmente sul colore e l’apparenza dei panini. In questa ricetta ho messo i panini al centro forno, sulla pietra arenaria, ed ho acceso il forno non ventilato a 180 gradi, senza preriscaldamento.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *