Pizza fatta in casa, con Pasta Madre, forno domestico, e pietra refrattaria, pomodoro, salame, peperoncino, olive verdi e formaggio.

Riepilogo Ingredienti

  • 60 grammi di Pasta Madre
  • 120 grammi di Farina Manitoba oppure Farina per Pizza
  • 100 ml di acqua
  • 15 gr di Olio di Oliva Extravergine
  • Olive Verdi snocciolate
  • Salsa di Pomodorino Ciliegio
  • Mozzarella, Mozzarella di Bufala, oppure Formaggio Emmental, Scamorza, Provola, quello che preferite o avete
  • Salame Piccante
  • Peperoncino
  • Pepe Nero
  • Sale, circa 5-6 grammi
  • Zucchero, circa 12 grammi

Come prima operazione per creare l’impasto per queste pizze, vado a prelavorare il lievito, ovvero la Pasta Madre. Quindi userò una parte dell’acqua per creare un lievitino liquido.

Pronto il lievitino liquido, siccome uso la Macchina del Pane come impastatrice, prendo il cestello e metto gli ingredienti in uno specifico ordine, ovvero prima i liquidi, acqua, olio, poi il sale, mescolo un poco anche se ovviamente l’olio non si mescolerà con l’acqua.

Dopo gli ingredienti liquidi, metto la farina, quasi tutta. Quando la farina ha coperto tutto il liquido, passo sopra lo zucchero, quindi finisco di ricoprire con la restante farina e alla fine distribuisco il lievito, cercando di distribuirlo il più possibile.

Fatto impastare per 24 minuti circa, e faccio fare una prima lievitazione assistita dalla Macchina del Pane, attraverso la sua funzione apposita, impasto e maturazione, che dura in totale 1 ora e 24 minuti circa.

Naturalmente se vi accorgete che durante l’impasto, c’è della farina che non viene assorbita, potete correggere con altra acqua o un poco di olio, così come se vedete che il tutto è troppo liquido, potete aggiungere farina.

Le quantità purtroppo non sono mai funzionali al cento per cento, siccome molto dipende dalla farina utilizzata, e anche dalle condizioni ambientali dove viene creato l’impasto, quindi è bene sempre dare una controllata all’impasto ed eventualmente correggerlo.

Una volta che l’impasto ha fatto la sua prima maturazione/lievitazione nella macchina del pane, lo tiro fuori e lo metto a riposare per qualche ora, poi lo riprendo, gli faccio qualche piega, e lo rimetto dunque nuovamente a maturare/lievitare.

Siccome ho usato una quantità piccola di pasta madre e siccome non ha molta forza, di solito maturazione e lievitazione proseguono senza squilibri, ovvero senza che avvenga una lievitazione eccessivamente veloce, e dunque non ho bisogno di fare passaggi in frigorifero per rallentare la lievitazione.

Dopo alcune ore, circa 8-10 dalla creazione dell’impasto, lo stendo per creare la forma della pizza, e rimetto a riposare per altre 2-3 ore.

Quindi, infine condisco con olio e salsa precotta in precedenza, e il peperoncino, metto in forno preriscaldato a 250 gradi, e faccio cuocere per 20-25 minuti circa in basso, a 180 gradi.

Tiro fuori dopo 25 minuti circa di cottura a 180 gradi, e rimetto il forno a 250, condisco con i restanti ingredienti, ovvero salame, mozzarella ed olive, e quindi rimetto in forno per altri 5 minuti circa.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *